Bet Codice Bonus

Pronostici Rio 2016: chi sono i favoriti?

8 novembre 2016
par admin

Il 5 agosto partiranno le Olimpiadi di Rio 2016, un evento come non mai nel segno dell'incertezza. Zica, atleti fermati per doping, sicurezza nel paese, impianti pronti… per quanto i problemi non manchino, l'avvio non si può certo rimandare e visto che manca davvero poco, è tempo anche di fare i pronostici.

Chi sarà la Nazione più titolata? Per quanti ori l'Italia può competere? In questo articolo ti aiutiamo a fare un po' di chiarezza così che le tue scommesse ti portino alla vittoria. 

rio 2016

Le ultime su Rio 2016
Olimpiadi 2016: i pronostici per l'Italia
I nomi italiani su cui puntare a Rio 2016
Resto del mondo: Paesi e atleti favoriti
Conclusioni su Rio 2016

Le ultime su Rio 2016

Mancano meno di 3 settimane all'inizio dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Il 5 agosto inizierà ufficialmente la XXXI edizione dei Giochi Estivi che si protrarranno fino al 21 dello stesso mese per poi fare spazio alle Paralimpiadi a settembre (7-18). Di questa manifestazione però, si è già fatto un gran parlare prima ancora dell'inizio e i motivi sono davvero molti. Alcuni di questi andranno sicuramente ad influire sulle possibili medaglie dei vari paesi, quindi è giusto fare un punto della situazione.

Ci troviamo ancora in Brasile, 2 anni dopo i Mondiali di calcio svoltisi qui nel 2014. Onestamente non sono stati i migliori Mondiali sotto il punto di vista dell'organizzazione e della sicurezza per calciatori e spettatori. Ricordiamoci che il Brasile è un paese in forte crisi economica che ha favorito un aumento delle criminalità e, purtroppo l'ospitare una delle più grandi manifestazioni sportive, non ha portato la crescita e la svolta che si sperava. Lo stesso sta avvenendo per queste Olimpiadi. I lavori sono iniziati in ritardo e le strutture sono state ufficialmente terminate solo qualche settimana fa. Onestamente quasi un vero miracolo considerando anche il caos politico del paese (ricordiamo l'impeachment di Dilma Rouesseff).

impianti Rio

Danni non indifferenti li ha portati anche la Zica. E' il virus che si è diffuso in Brasile, con casi sporadici anche in altre nazioni, che colpiva soprattutto le donne incinta. Il picco di questo inverno ha scatenato paura per via dei casi di microcefalia contratta dai bambini nati dalle mamme che erano state punte da questa zanzara. La conseguenza è stata che molti governi hanno dato la possibilità ai propri atleti (in particolare donne) di poter scegliere se prendere parte o meno ai Giochi Olimpici. Alcuni hanno deciso quindi di non rischiare e non presentarsi. Diversi gli sport coinvolti, su tutti si contano numerosi casi di abbandono nel golf (i primi 4 al mondo e l'italiano Francesco Molinari) e il tennis dove oltre a Milos Raonic e Simona Halep, si aggiunge il rifiuto di Tomas Berdych (numero 8 ATP) che con un comunicato annuncia il ritiro per timore di ripercussioni del virus su i suoi famigliari.

Sicurezza che in Brasile non è garantita né per i suoi abitanti né tanto meno per i turisti che verranno in occasioni dei Giochi. Forse ti ricorderai del polverone sollevato dall'ex calciatore Rivaldo che denunciava l'incompetenza della polizia, postando la foto di una ragazza uccisa e invitava tutti a non andare a Rio. A quanto pare però gli organizzatori dei giochi vogliono smentire ciò, dichiarandosi pronti a mantenere l'ordine. Ad agosto, entrerà in scena l'esercito con il mandato di “tolleranza zero” per mettere in sicurezza la città.

Come si è visto, il Brasile sembra tutt'altro luogo rispetto al 2009, quando è stato scelto per ospitare queste Olimpiadi e quando era visto come uno dei paesi in forte sviluppo. La politica corrotta e ciò che ne ha comportato ha già tradito le aspettative che tutti si attendevano intorno alla manifestazione dei 5 cerchi. Lo spirito ottimista dei brasiliani però, sembra voler riportare fiducia in quella che vogliono vedere come un'occasione di riscatto del paese. Le parole arrivano direttamente da un'ex atleta carioca che dopo i primi 300 metri percorsi dalla torci olimpica ha voluto suonare la carica con queste parole: “Certo, il Brasile attraversa un momento complicato, ma i Giochi sono un momento a parte e una grandissima opportunità. E quando dovrà mettersi a correre il mio Paese riuscirà a mandare un messaggio di unità, di amicizia e di rispetto che sono i valori nei quali ci riconosciamo”.

Noi speriamo che queste parole siano di buon auspicio e ci auguriamo la riuscita di questi giochi, anche se tra i vari problemi e chi ha disertato, non cominciano nel migliore dei modi.

Olimpiadi 2016: i pronostici per l'Italia

Assodato che i Giochi si faranno, è arrivato il momento di parlare di pronostici. Sono diversi i bookmaker grazie ai quali potrai già fare le tue giocate su i differenti sport nei quali si gareggerà. Quali sono le reali chance dell'Italia di aggiudicarsi le medaglie?

Da italiani, ci auguriamo che siano una delle nostre miglior Olimpiadi e che accanto ad atleti già esperti di grandi eventi, ci siano nuove sorprese che faranno aumentare il medagliere. Oggettivamente e realisticamente, ipotizziamo che il nostro bottino di ori, argenti e bronzi potrebbe essere davvero povero.

I bookmaker esteri non sono molto clementi nei nostri confronti e ci danno vincitori di un numero di medaglie comprese tra le 20 e le 25. Questa cifra è stata calcolata in maniera molto semplice. Nell'ultima Olimpiade a Londra 2012 abbiamo portato a casa 28 medaglie. Quest'anno però non ci saranno il fioretto femminile a squadre, la sciabola maschile a squadre e fiorettisti e sciabolatori sul piano individuale saranno solo 2 e non 3, quindi il podio tutto azzurro formato da Di Francisca-Errigo-Vezzali, sarà irripetibile.

fioretto oro

Se davvero fossero 25 le medaglie vinte dall'Italia alla fine dei giochi, ci sarebbe da mettere la firma perchè ad oggi, le prospettive reali sono molto più basse. Atlanta è stata il nostro apice con 35 medaglie di cui 13 d'oro. Sydney 4 anni dopo confermava i 13 primati ma un medaglia in meno nel totale. Poi è iniziato il calo: 32 ad Atene, 27 a Pechino e 28 a Londra. I pronostici per questa Olimpiadi non sono dei più rosei, non solo perchè si presuppone un miglioramento degli altri paesi ma anche perchè abbiamo perso discipline da medaglie sicure (vedi il fioretto e il taekwondo).

Cosa aspettarci quindi? Un'Italia a macchia di leopardo, con discipline in cui potremmo andare davvero forti come gli sport in acqua (dal nuoto con Paltrinieri, Dotto e la Pelligrini, ai tuffi con Cagnotto e Dallapè, alla canoa che dopo la squalifica di Biellorussia e Romania si è allargata con altri 4 elementi), la scherma, il pugilato, il tiro a volo, tiro a segno e ciclismo. Avremmo potuto aggiungere anche l'atletica ma la (probabile) squalifica di Schwazer e l'infortunio di Tamberi hanno fatto sfumare i possibili (quasi certi) successi in questa disciplina. Gli altri sport rimangono un po' un punto di domanda, su cui non vogliamo sbilanciarci ma che speriamo ci possano riservare sorprese.

Queste Olimpiadi saranno un successo se riusciremo ad ottenere tra le 25 e le 30 medaglie, al di sotto risulteranno dei Giochi fallimentari.

nuoto_550x220_2

I nomi italiani su cui puntare a Rio 2016

Come abbiamo detto nel paragrafo precedente, ci sono sport in cui l'Italia può andare forte e fare incetta di vittorie. Vediamo quindi quali sono le discipline e i nomi su cui possiamo puntare.

NUOTO

Soprattutto per ciò che riguarda le gare maschili, abbiamo 3 ottimi elementi che possono mirare al podio.

Gregorio Paltrinieri è senza dubbio l'azzurro più in forma. Detentore del record mondiale nei 1500 m stile libero in vasca corta e di quello europeo in vasca lunga. E' sicuramente da medaglia anche se dovrà stare attento all'americano Connor Jaeger e al cinese Sun Yang.

Luca Dotto, dopo la medaglia d'oro negli ultimi Europei nei 100 m stile libero, cerca la consacrazione definitiva anche a Rio. Nella sua competizione non ci sono grandi favoriti, quindi Dotto potrebbe puntare al podio.

Il terzo italiano è Gabriele Detti. Non parte tra i favoriti, ma il ventunenne è in forte ripresa e in questo 2016 si è già tolto delle belle soddisfazioni. Potrebbe essere una bella rivelazione.

Nella parte femminile la grande protagonista e speranza azzurra è sempre Federica Pellegrini. Dopo la delusione di Londra 2012, la ragazza è alla ricerca del riscatto ed è anche stata insignita come portabandiere a rappresentanza del nostro paese. Per quanto l'oro risulti molto difficile, perchè la superfavorita è l'americana Katie Ledecky, il podio è alla sua portata, come mostrano anche le quote.

quote pellegrini

PALLANUOTO

Il Settebello maschile ha una grande tradizione e anche questo gruppo, in parte rinnovato, sembra già avere trovato un assetto vincente. Nell'albo abbiamo già 7 medaglie olimpiche e il girone in cui siamo finiti non è di certo dei più semplici. Le favorite sono Serbia e Croazia, ma la nostra nazionale ha dimostrato di essere cresciuta molto, con ampi margini in questa competizione olimpica.

Stesso discorso per il Setterosa. Anche le ragazze della Pallanuoto possono riservare sorprese, per quanto gli USA sono tra i favoriti.

TUFFI

Quando si tratta di tuffi, quelli da battere sono sempre i cinesi, dati come favoriti per l'oro. Tania Cagnotto ha però dimostrato in queste gare preolimpiche di essere in forma (l'ultima vinta è la 3 m sincro) e anche se i voti possono distanziarsi di centesimi, sarà sicuramente da podio. Tania si gioca una medaglia anche per le gare di tuffi sincronizzati, andando a formare lo storico e vincente duo con Francesca Dallapè. Molto probabilmente questa sarà l'ultima Olimpiade della Cagnotto e siamo sicuri vorrà chiudere con un'ottima performance.

Per il sincro maschile abbiamo invece la coppia Tocci – Chiarabini. Onestamente puntiamo molto di più sulle donne perchè per la parte maschile sono altre le coppie più favorite rispetto alla nostra.

cagnotto_dallape_getty

VELA

Per gli appassionati, i nomi di Giulia Conti e Francesca Clapcich non saranno nuovi. Le 2 azzurre sono una vera e propria coppia d'oro della vela. Nel 2015 hanno conquistato il titolo italiano, europeo e mondiale nella classe 49er FX. In questa prima parte del 2016 si sono aggiudicate l'argento europeo e siamo sicuri non sarà l'unica medaglia dell'anno.

SCHERMA  

La scherma femminile è un po' il fiore all'occhiello del nostro paese. Nei precedenti Giochi Olimpici ci ha portato sempre medaglie e la maggior parte erano ori. Quest'anno siamo sicuri che ci saprà regalare altre soddisfazioni e il nome che ti facciamo, è quello di Arianna Errigo per il fioretto. Pensiamo che più di Elisa Di Francisca, sia lei quella che potrà puntare all'oro.

Un'altra certezza in questa disciplina è Rossella Fiamingo, specialità spada che si è già aggiudicata ben 2 delle medaglie più prestigiose nella spada individuale.

Soddisfazioni le potrà riservare anche il fioretto maschile, soprattutto nella fase a squadre, con Giorgio Avola, Andrea Cassarà e Daniele Garozzo. Senza dimenticare la spada individuale con Aldo Montano e Diego Occhiuzzi.

GINNASTICA

Ormai da qualche Olimpiade, l'azzurro della ginnastica è rappresentato da Vanessa Ferrari. La 25enne cercherà di conquistare l'oro, che sarebbe del tutto meritato, dopo il ritiro a Pechino 2008 per la tendinite ed essere stata beffata dal regolamento e dalla Mustafina a Londra 2012. Nel corpo libero come lei ce ne sono poche e il podio è alla sua portata.

Nella Ginnastica Ritmica abbiamo poi le nostre Farfalle: Alessia Maurelli, Camilla Patriarca, Marta Pagnini, Martina Centofanti e Sofia Lodi. Arrivano con il trionfo nella Coppa del Mondo a Pesaro e per quanto non siano le favorite, noi pensiamo che il podio per queste ragazze, potrebbe non essere così utopico.

ginnastica ritmica

PUGILATO

Clemente Russo, 33 anni è alla sua terza Olimpiade e arriva con l'argento di Pechino e l'argento di Londra. E' una certezza e nelle grandi occasioni non ha mai fallito. Che la terza sia la volta buona per l'oro.

CICLISMO

Vincenzo Nibali, Fabio Aru, Diego Rosa, Damiano Caruso e Alessandro De Marchi sono i 5 convocati per il ciclismo azzurro. La squadra è forte ma arrivare tra i primi 3 non sarà un'impresa semplice, visto il percorso impegnativo con una salita di 9 km. L'uomo di punta è sicuramente il siciliano Vincenzo Nibali, fresco di vittoria del Giro d'Italia e pronto per la prova su strada. Il messinese ci ha già regalato tante soddisfazioni e a 31 anni, nel pieno della maturità agonistica, l'Olimpiade può essere alla sua portata.

TIRO A VOLO

Altro sport in cui al 90% andremo a medaglia. Il nostro paladino è sempre Giovanni Pellielo che dalle Olimpiadi di Sydnay nel 2000 è sempre salito sul podio. Proprio a Sydney si è aggiudicato il bronzo, medaglia d'argento sia ad Atene 2004 che a Pechino 2008. Con i suoi 46 anni è il nostro atleta olimpico più longevo ma nonostante l'età, siamo sicuri che Johnny sarà da medaglia anche a Rio 2016.

Nella parte femminile abbiamo Jessica Rossi. Molto più giovane (ha solo 24 anni) ma a Londra ha conquistato la medaglia d'oro. Questo 2016 per lei non è iniziato nel migliore dei modi, ha però già dimostrato di saper gestire la tensione dei grandi eventi e la nostra speranza è che si possa riconfermare anche a queste Olimpiadi brasiliane.

LOTTA LIBERA

Chiudiamo con l'ultima disciplina con cui secondo noi una medaglia sarà molto probabile: la lotta libera. Il nostro rappresentante è Frank Chamizo, ragazzo cubano naturalizzato italiano. Per lui il 2015 è stato un anno da incorniciare, ha ottenuto infatti la medaglia d'oro ai Mondiali di Las Vegas e l'argento ai Giochi Europei di Baku. Il 2016 è cominciato altrettanto bene, con l'oro a Riga nei Campionati Europei che gli hanno permesso di staccare il pass per Rio. Ha tutte le possibilità e le qualità per arrivare sul podio.

Resto del mondo: Paesi e atleti favoriti

I paesi pronosticati più vincenti

Ti abbiamo mostrato quali sono le discipline e i nomi degli sportivi italiani che hanno ottime possibilità di tornare a casa con una medaglia in tasca. Per quanto ci piacerebbe che fossero molto di più, dobbiamo essere realisti e pronosticare quindi quali siano i Peasi favoriti ad aggiudicarsi il maggior numero di medaglie e i rispettivi atleti in lizza per il podio.

Iniziamo col dire che la nazione che farà sicuramente incetta di premi, non c'è da stupirsi, sono gli Stati Uniti. Hanno pronosticato che gli USA potrebbero aggiudicarsi tra le 95 e le 104 medaglie. Numeri da capogiro se si pensa alle nostre 25 pronosticate. Seguono poi la Cina intorno alle 90 possibili medaglie e la Russia con 70. Russia che al momento è sotto i riflettori per aver coperto alcuni dei propri atleti risultati positivi ai test antidoping durante i Giochi Invernali di Sochi nel 2014. Questa è l'accusa mossa dalla Wada e confermata dalle 97 pagine di indagini svolte. Se la commissione del Cio adotterà misure severe, la Russia potrebbe rischiare di rimanere fuori dai giochi di Rio, altrimenti avrebbe solo sanzioni e si adotterebbero misure provvisorie.

Seguono poi la Gran Bretagna con possibili 50 medaglie e la Germania intorno alla quarantina.

Ecco le prime 20 posizioni della classifica stilata dalla PwC:

tabella paesi rio

Gli atleti su cui scommettere

Vediamo ora nel dettaglio quali sono gli atleti più attesi che sono pronosticati per vincere l'oro nelle rispettive discipline.

USAIN BOLT / SHELLY-ANN FRASER-PRYCE (Giamaica)

Non potevamo che partire dall'atleta giamaicano, uno dei più attesi e che per problemi fisici ha visto la partecipazione a Rio a forte rischio. Ci sarà e come sempre correrà i 100 m, 200 m e la 4×100 m per ribadirsi l'uomo più veloce e difendere i titoli conquistati a Londra e Pechino. E' ovviamente il favorito nella disciplina atletica e la sua tripletta è data a 1,50 seguito dall'americano Justin Gatlin a 3,20, unico in grado di potergli dare qualche fastidio.

Bolt è il diamante della Giamaica ma tutta la nazionale, sia maschile che femminile, è data come leader nella discipline veloci. L'oro nella 4×100 m femminile è quotata 1,30. Per quello che riguarda le donne giamaicane è attesa Shelly-Ann Fraser-Pryce, oro nei 100 m in due Olimpiadi consecutive e qui a Rio per prendersi il terzo. Superfavorita è quotata vincente d'oro 1,90.

MICHAEL PHELPS / KATIE LEDECKY (USA)

L'uomo più decorato di tutti i tempi, Michael Phelps è qui a Rio per ribadirsi tale e probabilmente per la sua ultima Olimpiade. Il suo record di 18 medaglie può essere ancora migliorato con un individuale e una staffetta anche se a insidiarlo ci sarà il sudafricano Chad le Clos.

Segnatevi invece il nome della meno nota ma altrettanto forte Katie Ledecky. Solo 17 anni e già primatista mondiale, è lei a insediare l'oro delle nostra Federica Pellegrini e potrebbe portarsi a casa ben 7 medaglie, segnando un record per il nuoto femminile.

nuoto us

SERENA WILLIAMS (USA)

Rimaniamo sempre in territorio US ma passiamo al tennis. La 33enne americana è la regina della racchetta e non poteva che essere la favorita anche per Rio 2016. Già 4 medaglie per lei con la sorella Venus nei precedenti Giochi e qui in Brasile proverà a riconfermarsi nel singolo donne.

NOVAK DJOKOVIC (Serbia)

Dalla regina, passiamo al re. Novak Djokovic non smette mai di vincere e più il torneo è importante, più le sue qualità vengono fuori. A contrastarlo il solito Rafa Nadal ma i suoi ultimi 18 mesi sono stati impeccabili e lo spagnolo dovrà faticare molto. L'oro ce l'ha già praticamente al collo.

TOM DALEY E DAN GOODFELLOW (Gran Bretagna)

Il duo inglese può dare del filo da torcere ai superfavoriti cinesi nei tuffi sincronizzati. Daley ha già dato prova di essere in ottima forma battendo il rivale Qiu Bo nella piattaforma da 10 m nella World Series in Kazan. La coppia formata con Goodfellow può essere la sua chance per puntare all'oro nei sincro.

Daley_and_Goodfellow

ALISON CERUTTI E BRUNO SCHMIDT (Brasile)

Sono i favoriti ad aggiudicarsi la medaglia d'oro per il beachvolley. Cerutti ha vinto l'argento a Londra 2012 con Rego, ma questa nuova coppia si è già dimostrata ben rodata. Questa volta poi giocano sulla sabbia di casa, elemento a favore non da poco.

SIMONE BILES (USA)

Un'altra giovanissima da non perdere d'occhio. Simone Biles è membro della squadra di ginnastica artistica degli USA e a soli 17 anni ha già vinto 3 mondiali consecutivi nel corpo libero. Gli ori in bacheca tra le varie manifestazioni che ha fatto, ormai non si contano più ed è la concorrente numero uno da battere per la nostra Vanessa Ferrari. Inutile dire che sia l'america la strafavorita per il gradino più alto del podio.

LIN DAN (Cina)

Considerato da molti, il miglior giocatore singolo di badminton, Dan a Rio si gioca il suo terzo oro consecutivo ad un'Olimpiade. Al successo di Pechino 2008 è seguito quello di Londra 2012 dove è rimasta epica la finale con il malesiano Lee Chong Wei. Nonostante gli iniziali rumors di un suo possibile forfait, ha confermato la sua presenza all'alba dei 33 anni.

BASKET TEAM USA (USA) 

Tanti i nomi d'eccellenza che tra infortuni e scelte personali hanno detto no: LeBron James, Stephen Curry, Russell Westbrook, James Harden, Chris Paul, Blake Griffin, LaMarcus Aldridge e Anthony Davis. Nonostante queste importanti assenze, il team USA resta ancora il favorito per l'oro nel basket e il motivo è che le stelle dell'NBA sono davvero molte. Una di queste è Kevin Durant che sarà il leader del gruppo. Con lui anche Kyrie Irving, fresco di titolo coi Cleveland, Klay Thompson, Draymond Green e il veterano Carmelo Anthony che potrebbe vincere il suo terzo oro olimpico. La quota del team USA fa quasi sorridere: 1,08 per il gradino più alto del podio.

team usa

Conclusioni su Rio 2016

Nonostante tutti i problemi che questa Olimpiade 2016 ha dovuto affrontare e le questioni ancora in sospeso tra squalifiche e convocati, siamo sicuri che da questi Giochi di Rio non rimarremo delusi. I grandi nomi ci sono e faranno il loro meglio per gareggiare al top e farci divertire con gare piene di agonismo. L'Italia certo non parte tra le favorite e come si è visto, gli Stati Uniti risultano come sempre i più forti. Ti abbiamo fatto qualche nome e dato alcune dritte per le tue scommesse ora non ci resta che aspettare il 5 agosto, sperando di poterci togliere qualche soddisfazione nei giorni a seguire…speriamo oltre le 25.

Share Button